Вријеме  5 сата 55 минуте

Број тачака 913

Uploaded 31.10.2020.

Recorded октобар 2020

-
-
1.022 m
528 m
0
3,1
6,2
12,42 km

Погледана 147 пут(a), скинута са сервера 9 пут(a)

близу Cortecce, Toscana (Italia)

Breve ma splendida escursione nell’appennino Tosco-Romagnolo. Inizio il mio trekking dalla località Canove (mt.916), ubicata poco oltre il Passo dell’Eremo lungo la SP. 74 che da Marradi conduce a San Benedetto in Alpe. Mi incammino sul sentiero CAI n°521 (Anello di Marradi – Cammino di Dante – Via Romea dei Guidi) che si snoda lungo una mulattiera attraverso dei campi adibiti a pascolo. Dopo circa 400 metri trovo una vecchia postazione della seconda guerra mondiale dove è ancora presente il supporto di una mitragliatrice. Il sentiero adesso entra nel sottobosco snodandosi attraverso gli impluvi presenti nel versante dei Valloni di Gamogna. Meravigliosi i colori dell’autunno, un tratto privo di vegetazione permette di osservare la sottostante vallata, nei pressi dell’Eremo di Gamogna una breve deviazione di circa 30 metri sul sentiero n°521/C per vedere la sovrastante Cappellina di Padre Daniele (mt.795). Rientro sul sentiero n°521, cammino per circa 200 metri ed arrivo all’Eremo di Gamogna (mt.788), bellissimo il colpo d’occhio sul complesso monastico. L’eremo fu fondato nel 1053 da San Pier Damiani e dedicato a San Barnaba, ad uso dei monaci Camaldolesi. Chiuso nel 1532 fu trasformato in chiesa parrocchiale. Nel secondo dopoguerra la parrocchia fu soppressa e l’eremo cadde in rovina. Nel 1991 iniziarono i lavori di restauro, attualmente è gestito da una Fraternità di suore. Il complesso è composto dalla chiesa che mantiene l’originaria struttura romanica, con semplice facciata a capanna, un ampio abside semicircolare con tetto conico rivestito di lastre di ardesia, un campanile a vela, il chiostro, le celle dei monaci, il forno, la stalla e l’essiccatoio; dietro la chiesa un poggiolo panoramico con meridiana solare. Con il sentiero CAI n°521 proseguo l’escursione lungo la strada bianca, dopo circa 400 metri giungo al cimitero di Gamogna dove all’esterno si trova ii cippo ai comandanti partigiani Vittorio Bellenghi e Bruno Neri del “Battaglione Ravenna”, che qui furono uccisi nel 1944 in uno scontro con una pattuglia tedesca. Al crocicchio lascio il sentiero n°521 e svolto a destra sul sentiero CAI n°521/A (Alta Via dei Parchi), discendo il versante su una ciottolosa mulattiera fino a casa Rio di Mesola (mt.590), proseguo adesso nel fondovalle con la strada che corre parallela al Torrente Acerreta, supero l’insediamento agricolo di Val di Noce (mt.534). Prima di giungere a Ponte della Valle abbandono il sentiero n°521/A e svolto a sinistra sulla strada carrabile che conduce all’Eremo di Gamogna. La strada risale la verde valle laterale, passo dalla casa colonica Trebbo di Badia (mt.589) e da Rovetola (mt.634). Un ultimo ripido tratto al termine del quale la strada prosegue sulla sinistra, qui vi è il “Punto di Chiamata n°6199 del 118” in corrispondenza del quale sulla destra vi è il sentiero CAI n°521 che mi conduce sul crinale ad un crocicchio. Bello il panorama che si ha dalla dorsale, un segnavia mi indica sulla mia sinistra l’inizio del sentiero n°521/B, cammino sul crinale per un lungo tratto (oltre 2 km) con la vista che spazia sulle valli laterali colorate dal fall foliage e più in lontananza sulle ondulate dorsali dell’appennino. Al termine del meraviglioso tratto panoramico il sentiero entra in ambiente boschivo, qui la segnaletica diventa meno evidente, aggira in parte la cima del Monte di Gamogna, vi è una prima svolta a sinistra che immette in quella che sembra una stradella di bosco. Percorro alcune decine di metri e trovo disegnato sul tronco di un albero l’indicazione di svoltare di nuovo a sinistra sul sentiero che in ripida salita supera il Monte di Gamogna (mt.1012), sono di nuovo sullo spartiacque. Il sentiero n°521/B mantenendosi sulla dorsale prosegue nella faggeta, supero il Poggio Canove (mt.1006), un ultimo tratto in discesa e sono di nuovo in località Canove dove termino il mio trekking.
Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Fotografija

.

Parking

LOCALITA' CANOVE

Verski lokalitet

EREMO GAMOGNA

Коментари

    You can or this trail